La collaborazione sviluppata tra l’azienda di ricerca e sviluppo Cosvitec scarl (capofila) e gli Enti di ricerca pubblici: Istituto Zootecnico Sperimentale del
Mezzogiorno
 (IZSM) e Istituto di Scienze Applicate e Sistemi Intelligenti E. Caianiello – CNR ha permesso lo sviluppo e la messa a punto di un biosensore
funzionalizzato altamente specifico in grado di rilevare la presenza di Glifosato, Thiram, Salmonella, ed epatite A in matrici diverse basato su sistema di rilevamento RAMAN e LSPR.

Nel presente progetto i soggetti proponenti hanno applicato la tecnologia degli anticorpi (sviluppata dall’IZSM e dalla Cosvitec) a quella dei biosensori label free con
sistema di rilevamento RAMAN (sviluppata dal CNR ) per la produzione di un biosensore plasmonico funzionalizzato con anticorpi in grado di rilevare in modo
altamente specifico la presenza di glifosato, thiram, Salmonella, ed epatite A in matrici diverse, inclusa l’acqua impiegata nelle produzioni primarie e durante i
processi produttivi della filiera agro-alimentare. [continua a leggere]



Proprietà del nanobiosensore

Semplicità di utilizzo

Semplicità di utilizzo

Rilevazione di contaminanti altamente semplificata rispetto ai metodi tradizionali.

All'avanguardia

All'avanguardia

Metodo di detection altamente innovativo e vantaggioso rispetto ai metodi convenzionali.

Sensibilità

Sensibilità

Risposte selettive con cambiamenti di frequenza significativi in presenza di analiti.

Rapidità di utilizzo

Rapidità di utilizzo

Il nostro sistema è progettato per una risposta rapida e un limite di rilevamento basso

Specificità

Specificità

Riconoscimento selettivo di contaminanti chimici e biologici, a basse concentrazioni.

Economicità

Economicità

Il nostro prodotto sarà altamente competitivo sul mercato

Cosvitec ScarlCompetenze in microbiologia, coltura e caratterizzazione di batteriofagi, competenze tecnico/scientifiche e ingegneristiche, brevettizzazione e trasferimento tecnologico

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno (IZSM) : Competenze in microbiologia, coltura e caratterizzazione di batteriofagi, biologia molecolare, statistica Sperimentale del Mezzogiorno (IZSM)

ISASI-CNR :  Competenze in Nanofabbricazione, Spettroscopia, Caratterizzazioni Ottiche

 
Image

Schema del multistrato costituenti le due tipologie di nanosensori sviluppati A) pattern costituito da nano-colonnine di oro, B) pattern costituito da nano-fori in film di oro.

Image
Esempio di analisi delle proprietà di diffrazione ottica dei nanopattern sviluppati: A) analisi eseguita con sorgente laser monocromatica (532 nm), B) analisi eseguita con sorgente laser supercontinua.
Image

Esempio di vetrino con nanosensori di tipologia diversa fabbricati.

Image

Esempio di nanosensore di tipo A utilizzato per le analisi: immagine al microscopio a scansione elettronica. (Rif: M.Rippa et al, ACS Sensors, 2 (7), 2017).

Image

Sistemi Raman utilizzati per l’analisi e lo sviluppo dei nanosensori: A) Sistema integrato utilizzato per l’analisi in laboratorio, B) Prototipo di sistema compatto per l’analisi in campo (PoC).

Image

Schema 3D delle due tipologie di nanosensori sviluppati A e B.

Image

Esempio di nanosensore di tipo B utilizzato per le analisi: immagine al microscopio a scansione elettronica. (Rif: M.Rippa et al, Nanophotonics, 6(5):1083-1092, 2017).

Image

Immagine al microscopio ottico di Salmonella attaccata mediante opportuna funzionalizzazione su uno dei nanosensori sviluppati (in verde).

Image

Come in figura 8 ma relativa ad una concentrazione di Salmonella più elevata.